•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La scuola

La scuola di In Flow nasce dalla passione comune di un danzatore e una scrittrice: Remo Rostagno e Rosella Denicolò.

Nasce da un’estetica comune e dal bisogno profondo di conoscere il corpo umano da dentro e da fuori e di sperimentare il dialogo più fine che il corpo intrattiene con l’universo.

CONTINUA

NEWS

  • Il viso nel campo d’azione tra cuore e pensiero

    Il fascino dello sviluppo dell’embrione come saggia (e fluida) espressione di una semplicità disarmante.

    Quello che ci fa vedere sempre il piccolo embrione umano durante il suo sviluppo è che ogni atto, di per sé fluido, è un presupposto indispensabile per tutte le funzioni successive. In poche parole ogni momento formativo è di sostegno per tutti i successivi momenti, dove questi altri momenti saranno di sostegno, a loro volta, per i futuri. 

    In un piccolo umano di 1,5 cm, un embrione, il morbido viso è appoggiato intimamente alla morbida superficie del cuore; sembra dorma, ma in realtà sta lavorando tantissimo. Solo in seguito, verso la fine del secondo mese, viso e cuore si allontanano per scoprire altro.

    Leggi tutto...
  • FOUNDATIONS IN CRANIOSACRAL BIODYNAMICS, il nuovo libro di Franklyn Sills

     

    “Non è solo il corpo fisico e nemmeno solo il corpo emozionale a interessare il nostro lavoro. Ma anche, e soprattutto, il corpo spirituale”.

    Nel suo ultimo libro, appena pubblicato da North Atlantic Books, Franklyn Sills rinnova il linguaggio della Craniosacrale in una direzione che è interamente Biodinamica. “Al tempo in cui scrissi il mio primo volume, racconta, e cioè intorno al 1992 il lavoro nel campo del craniosacrale era molto focalizzato sul CRI (impulso ritmico craniale). Ero, a quei tempi, una voce solitaria al di fuori della comunità osteopatica, e gradualmente cercavo di orientare gli studenti a un approccio biodinamico.

    Leggi tutto...

the founders

Rosella

Rosella Denicolò

Fondatrice di inFlow, direttore didattico della sede di Forlì, docente di Mindfulness e Anatomia Esperienziale.

Mi piacciono le parole che si radicano in un ascolto profondo, in una relazione da Essere a Essere.

Remo

Remo Rostagno

Fondatore di InFlow, direttore didattico della sede di Torino, docente di Anatomia Esperienziale e danzatore.

L'accoglienza non è un atteggiamento che si improvvisa. Ha radici in tutto un modo di essere e di sentire.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.